Articoli con tag banche

La storia di Banca Etica

Sul sito di Banca Etica, un’infografica ne ripercorre la sua ventennale storia in maniera interattiva.

Si può scegliere un anno di riferimento e guardare i principali eventi che ne raccontano la crescita e il consolidamento.

Per ciascuno, è possibile anche lasciare un proprio ricordo o un’immagine.

Il bilancio di Banca Etica

Banca Etica ha pubblicato sul suo sito il progetto di bilancio del 2015, con i principali risultati dell’esercizio che evidenziano la crescita e la stabilità della banca. Da notare la crescita del clienti risparmiatori, ora 45.000 (+13% rispetto al 2014).

Da leggere anche le pagine dedicate al Bilancio Sociale, con una serie di informazioni generali sulla banca e tutte le sue attività e degli indicatori che mostrano l’impegno per favorire la finanza etica.

Si può consultare anche utilizzando i pulsanti in fondo alla pagina, che permettono approfondimenti relativi a ciascun stakeholder.

I numeri di Banca Etica nel 2014

In un post sul proprio blog, Banca Etica ha fornito qualche dato sulle sue attività nel 2014. Si è registrata una crescita del 5% del credito erogato, che ha raggiunto i 622 milioni di euro, in controtendenza rispetto al sistema bancario nel suo complesso.

Anche la raccolta di risparmio, superiore ai 967 milioni di euro, è aumentata in un anno del 10,8%.

In chiusura dell’articolo si può leggere anche un commento del presidente Ugo Biggeri.

CreSud nel Bilancio Sociale di Banca Etica

Nel Bilancio Sociale 2013 di Banca Etica, strumento di sintesi sul suo operato nell’anno passato, siamo presenti anche noi di CreSud, in particolare nella sezione Organizzazioni di finanza etica con le quali sono stati stretti rapporti di collaborazione.

Il documento può essere ovviamente un’occasione per conoscere meglio Banca Etica e le sua attività, nonché la sua storia.

L’etica bancaria nel Regno Unito

Su Etica News si riflette di uno studio dell’Institute of Business Ethics che mette al primo posto, tra le polemiche che hanno interessato temi etici nell’ultimo anno comparse sui media britannici, quelle legate al settore bancario.

In particolare, molte attenzioni sono riservate ai bonus per i dirigenti, elargiti in larga misura nonostante i bilanci in rosso. Secondo altre statistiche inoltre il Regno Unito ha più banchieri milionari di tutti gli altri paesi europei messi insieme.

I 15 anni di Banca Etica

Banca Etica ha celebrato il 4 marzo a Roma i suoi 15 anni di attività, in un incontro organizzato nella Sala delle Colonne della Camera dei Deputati. Eravamo presenti anche noi di CreSud.

Con l’occasione sono stati presentati i risultati di una ricerca condotta da Altis dell’Università Cattolica di Milano sul suo impatto sociale, i cui dati sono visibili direttamente sul sito, insieme a tutto l’incontro registrato in video.

Come stanno le banche sostenibili

Secondo uno studio (pdf) della Global Alliance for Banking on Values, le banche sostenibili godono di buona salute rispetto a quelle tradizionali.

In particolare i risultati sono migliori dal punto di vista dell’erogazione del credito (il doppio in proporzione agli attivi di bilancio); per un bilancio più orientato alla raccolta del risparmio; un miglior livello di capitalizzazione e una maggiore redditività sul capitale investito.

La Grameen Bank sotto controllo

La Grameen Bank del Bangladesh, dopo che il suo fondatore Muahammad Yunus era stato rimosso dall’incarico di direttore per raggiunto limite di età, è stata ora ufficialmente posta sotto il controllo della Banca Centrale.

In questo modo lo Stato potrà anche influenzare le decisioni dell’istituto, che si occupa esclusivamente di microcredito, anche ad esempio attraverso la scelta e la nomina dei nuovi direttori. Dietro a queste misure la banca vede una manovra di natura politica che porterà alla fine delle proprie attività.

Via: Syminvest

Le nuove guide di Blue & Green Tomorrow

Blue & Green Tomorrow ha pubblicato una nuova serie di guide dedicate ai temi della sostenibilità. Gli argomenti differsicono un po’ dalla precedente edizione, e in questo caso riguardano il turismo sostenibile, gli investimenti sostenibili, la proprietà, la finanza etica, il commercio equo, i fondi etici e la responsabilità sociale.

Una banca per le donne

Esiste un progetto governativo indiano per far nascere una banca dedicata esclusivamente alla donne, cioè a iniziative imprenditoriali gestite in prevalenza da donne. La banca avrà un capitale iniziale di 183 milioni di dollari. Inoltre, verrà anche predisposto un fondo per il miglioramento della condizione femminile, dello stesso importo, da parte del Ministero per le pari opportunità. Le iniziative avvengono all’indomani dei recenti episodi di violenza sessuale nel paese, che hanno scosso l’opinione pubblica.

Foto: Rob Hoey

Archivio

Newsletter