Pro Mujer

Lavorando insieme in Bolivia negli anni ‘80, Lynne Patterson e Carmen Velasco (Prof. Psicologia Università Cattolica) sviluppano programmi educativi di empowerment, salute infantile e materna, capacità genitoriali diretti alle donne povere della Bolivia con l’idea che solo con una migliore istruzione e salute le donne (che vengono organizzate in club – il seme dei bancos comunales) avrebbero potuto divenire più autonome. Nel 1990 fondano una la ONG Pro Women (Programs for Women – dal luglio 2005 Pro Mujer, Inc.). che, oltre ai programmi educativi, inizia ad offrire anche servizi di microcredito.

Pro Mujer (PMI) è oggi diventata un’ organizzazione internazionale di microfinanza e per lo sviluppo delle donne, la cui missione è quella di fornire alle donne povere in America Latina la possibilità di costruire mezzi di sostentamento per sé e per il futuro per le loro famiglie attraverso la microfinanza, la formazione e l’assistenza sanitaria.

Dei cinque Paesi in cui opera, in Messico ed Argentina sono state costituite delle ONG apposite la cui governance è saldamente ancorata a PMI, mentre negli altri Paesi (Bolivia, Peru, Nicaragua) si tratta di filiali di PMI –tutte regolarmente registrate localmente, dove seguono i codici di (auto)regolazione vigenti e nelle cui Juntas Directivas partecipano i direttori di PMI.

Il numero di clienti attuale è di circa 255,000, per un totale di portafoglio di oltre 100mn USD (2011). Il numero di dipendenti è di circa 1,500.

PMI applica in tutti i Paesi in cui opera la propria tecnologia basata sui bancos comunales (gruppi da 15 a 50 donne che, pur non avendo personalità giuridica, costituiscono di fatto una piccola società finanziaria raccogliendo risparmi dei membri ed erogando ed amministrando i crediti). Le riunioni quindicinali di due ore rappresentano anche l’occasione per le sessioni educative/formative.

PMI offre anche servizi di sanità preventiva e curativa (nelle sue filiali e/o in stretto rapporto con altri centri medici). Nel 2009, sono state effettuate 123,766 visite, 25,893 Pap tests, 48,895 visite pediatriche.

Viene anche offerto un servizio di microassicurazione, per ora attivo solo in alcuni Paesi (Bolivia, Peru – in sviluppo in Nicaragua).

Le fondatrici (Direttori di PMI) mantengono tuttora una grande leadership e nell’industria della microfinanza rappresentano un po’ la parte di coloro che si sono sempre opposti alla semplice equazione povertà+microcredito=ricchezza, accentuando invece l’importanza dei servizi ancillari e considerando il
microcredito come uno degli strumenti per migliorare la vita delle donne.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Prossimi eventi

  1. ColaborAmerica

    novembre 23 - novembre 25

Archivio

Newsletter